Biagio non va adagio…

images

Qualche settimana fa mi è capitato di vedere su You Tube il concerto integrale che Biagio Antonacci ha tenuto allo stadio di San Siro di Milano nell’estate del 2007. E sono rimasto sorpreso dal vedere che Biagio è un vero e proprio fenomeno. Può piacere o non piacere ma è innegabile che possiede un carisma e un magnetismo che non tutti gli addetti ai lavori hanno.

Milanese di nascita, cresciuto nell’hinterland meneghino precisamente a Rozzano, dove tutt’ora abitano i suoi genitori, trasferitosi a Bologna per amore di Marianna Morandi e con una casa mozzafiato all’ Isola d’Elba, il nostro Biagio ha mosso i suoi primi passi in…cantiere. Già perché dopo gli studi per diventare geometra è stato per anni una persona “normale” con un lavoro normale e con una vita normale. Coltivava la sua grande passione per la musica finchè un bel giorno decise di mollare e rischiare tutto in un sol colpo. Qualche personaggio del passato una volta ebbe a dire che “la fortuna appartiene all’uomo che rischia tutto in una sola giocata”  e Biagio proprio così fece.

I fatti gli diedero subito ragione e dopo un normale periodo di rodaggio finalmente un giorno sfondò in quel mondo che amava tanto e da cui non riusciva a staccarsi, abbandonando, tra l’altro, un lavoro che gli garantiva da vivere, con somma preoccupazione di mamma e papà. Biagio, come scrivo nel titolo di questo post, non è andato adagio e il suo successo è cresciuto in maniera esponenziale, scrivendo pezzi memorabili anche per altri artisti come, ad esempio Laura Pausini (Tra e Te e il Mare).

Vero e proprio poeta della musica italiana con pezzi dalle parole “brividose” e dalle melodie accattivanti, Biagio ha un seguito pazzesco fatto sia di ragazzine urlanti e trepidanti nel sentire e vedere il loro idolo, ma anche di gente, per così dire, adulta che si ritrova e si rivede in molti dei suoi testi che spesso parlano di vita quotidiana, di vita vissuta, di pene o gioie d’amore, di amicizia e di sentimenti forti. Forse la forza di Biagio sta proprio in questo, nella semplicità dei suoi testi che sono rivolti a tutti senza distinzione di età o sesso.

Si percepisce l’energia di Biagio ascoltando, ad esempio, il pezzo “Che Differenza c’è”  dal vivo proprio a San Siro, dove il nostro si muove come una vera rock star tenendo sul filo una folla immensa che salta e canta con lui in maniera quasi imbarazzante e imprevedibile. Durante tutto il concerto Biagio da’ veramente tutto di sé, emozioni, passione, movimento e, appunto, energia, insomma si guadagna davvero la pagnotta uscendo, alla fine della serata, sudato e distrutto come solo quelli che si danno interamente e senza paura di risparmiarsi, sanno fare.

Spesso si dice che sono pochi gli artisti italiani in grado di riempire uno stadio da 70.000 posti e più e si citano i soliti Vasco Rossi o Laura Pausini o Ligabue ma si dimentica, ad esempio, proprio uno come Biagio Antonacci che lo stadio lo ha riempito tutto con un concerto che i presenti all’evento non esitano a definire spettacolare e che rimarrà nella loro memoria per molto tempo. Accompagnato, peraltro, da un’ottima band, con una delle poche donne chitarriste del settore offre davvero uno spettacolo fatto di anima di cuore e di passione.

Rappresenta un po’ la “faccia pulita” della musica, quella che conquista per la sua semplicità e per la sua genuinità. Personalmente sono rimasto davvero sorpreso nel vedere uno spettacolo simile con una folla delirante e tanta energia che non pensavo essere possibile per un’esponente di un genere cosiddetto pop-melodico con molte sfumature d’amore e sentimento. E invece la forza della musica ha colpito di nuovo dimostrando che tutto è possibile quando ci si mette passione e impegno e questo Biagio lo ha fatto, lo fa e, forse, sempre lo farà. Un personale quanto super-modestissimo complimento ad un’artista vero.

Vai Biagio e non andare mai…adagio!

…SOTTO A CHI TOCCA…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...