La verità su Emanuela Orlandi…!?

Immagine

Il caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, che risale al 1983, è uno dei misteri più fitti e tutt’ora irrisolti della storia italiana. Si pensa che nel rapimento sia stata coinvolta la banda della Magliana di Enrico de Pedis, ma si è parlato anche di mille altre ipotesi nessuna delle quali è mai stata confermata lasciando questa vicenda avvolta nel buio.

A parte la voglia di sapere chi sia stato a fare cosa ad Emanuela, sarebbe importante capire se la ragazza sia ancora viva e dove possa trovarsi. I parenti di Emanuela, attraverso la voce e le azioni del fratello Pietro, hanno da sempre cercato di avere informazioni che si pensa solo il Vaticano possa avere. Ahimè gli è sempre stata chiusa la porta in faccia, gli è sempre stato negato ogni qualsiasi tipo di contatto e informazione facendo calare sul caso una sorta di vero e proprio segreto di Stato tanto da far pensare all’opinione pubblica che, in realtà, sotto ci sia un problema di ben più grosse proporzioni di quello che si credeva. La segretezza, si sa, è una caratteristica peculiare degli affari dello Stato Vaticano ma, aggiungo io, di tutti gli stati al mondo. Chi più chi meno tende, purtroppo, ad insabbiare questioni scomode, e permettetemi, in Italia siamo i maestri (Ustica su tutti ad esempio). Il segreto sulla vicenda di Emanuela fu fatto calare, con tipica solennità vaticana, dapprima da papa Giovanni Paolo II che per anni riuscì a distogliere l’attenzione un po’ di tutti dal caso anche perché il Papa stesso fu chiamato in causa direttamente, con una telefonata arrivata al Vaticano poche ore dopo la scomparsa della ragazza in cui si chiedeva la liberazione di Ali Agca in cambio di quella di Emanuela. Il Papa fece un appello durante un angelus e…poi non si seppe più nulla per anni.

Come sappiamo il Papa morì nel 2005 e con il suo successore le cose non andarono certo meglio anzi, per la verità, andarono peggio nel senso che Joseph Ratzinger si rifiutò sempre sia di incontrare i parenti di Emanuela, che giustamente pretendevano giustizia e verità, sia di rispondere a qualsivoglia domanda da parte di chicchessia mostrando palesemente una vera e propria idiosincrasia per lo lo scottante argomento.

E qui veniamo ai giorni d’oggi con l’elezione al soglio pontificio di Papa Francesco che, come detto in un post di qualche giorno fa su questo mio blog, si è mostrato subito “diverso” dai predecessori, più aperto al dialogo e più vicino ai bisogni della gente facendo trasparire una volontà di riformare un po’ la chiesa dall’interno al fine di portare ad una evangelizzazione più ampia. Riformare , a volte, può portare a togliere un po’ i veli su alcuni punti di cui finora si è parlato malvolentieri o si è taciuto del tutto come nel caso di Emanuela Orlandi. Il fratello e la madre della ragazza  hanno di fatto già incontrato (anche se non ufficialmente) il nuovo pontefice restando molto fiduciosi sul fatto che, magari proprio sotto il pontificato di Francesco, si possa incrinare il muro di silenzio che ormai dura da due pontificati… Speriamo tutti che si possa fare luce sulla vicenda e soprattutto che Emanuela sia ancora viva. Certo il Vaticano ha, dopo anni di silenzio, molte cose da spiegare a riguardo, legami della vicenda di ogni tipo da quelli con lo scandalo IOR a quelli con la banda della Magliana per arrivare infine all’ultima scioccante testimonianza in ordine di tempo dell’esorcista ufficiale del Vaticano dal nome un po’ sinistro (Padre AMORTH) secondo cui Emanuela sarebbe rimasta vittima di una festa  a sfondo sessuale in cui venne drogata senza riuscire a salvarsi.

Tante, troppe ipotesi fin qui, ora sarebbe giusto, non solo per la famiglia ma per tutta la comunità cattolica e non, avere notizie precise e si spera che il vento di freschezza  rinnovamento che sembra aver portato Papa Francesco possa aiutare a far luce sul caso.

Non dimentichiamoci che, oltre al caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, sarebbe opportuno far luce anche sul caso della povera Mirella Gregori, scomparsa anch’essa in circostante misteriose nello stesso periodo di Emanuela.

Per ora intendo rivolgere dalle pagine di questo blog, tutta la mia solidarietà alle famiglie di Emanuela e Mirella e tutta la mia speranza e fiducia che il nuovo Papa possa veramente fare chiarezza…in generale in questo nostro paese ne abbiamo tanto bisogno!

…SOTTO A CHI TOCCA…

Annunci

2 thoughts on “La verità su Emanuela Orlandi…!?

  1. Pingback: La verità su Emanuela Orlandi… il blog di Gianmarco Veggetti | Vatican Report

  2. Pingback: La verità su Emanuela Orlandi… il blog di Gianmarco Veggetti | Vatican Report

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...